A spasso per la Garden Route

L’anno scorso, proprio in questi giorni, facevo e disfacevo le mie valigie, pronta a spostarmi da una città all’altra in cammino sulla Garden Route, in Sudafrica.

Ricordo che ogni qualvolta “sbarcavamo” in una nuova località, ad Aramis brillavano gli occhi come a un bambino, perché quei paesaggi erano gli stessi che vedeva in televisione, nei centinaia di documentari che guarda ogni giorno.

Finalmente erano lì…e devo dire che, a distanza di un anno, faticano ad andar via dalla memoria: sono più vividi di qualsiasi altra esperienza fatta in seguito.

Voglio quindi darvi qualche indicazione su come abbiamo strutturato il nostro itinerario, in nove giorni trascorsi a gironzolare in auto lungo le coste africane, nella speranza che presto anche voi possiate vivere questa emozione indescrivibile! *_*

Sarò schematica e pratica, così come vorrei trovare le idee di itinerari che cerco! 😉

Primo giorno: CAPE TOWN

(se arrivate in città al mattino)

  • escursione sulla Table Mountain
  • passeggiata a Camps Bay, ai piedi della Signal Hill e dei Twelve Apostles

Cape Town_Table Mountain

Secondo giorno: CAPE TOWN
  • Hout Bay ed escursione di 50 minuti alla Seal Island (isola delle foche)
  • Chapman’s Peak Drive
  • Boulders Beach e la colonia di pinguini
  • Capo di Buona Speranza

Cape Town_Seal Island2

Terzo giorno: CAPE TOWN
  • visita di Robben Island (prenotarla con largo anticipo)
  • giro in libertà nel centro della città e per i suoi quartieri

Cape Town_Centro

–> Per qualche dettaglio in più, leggi il mio post su Cape Town! 🙂 <–

Quarto giorno: STELLENBOSCH & LE WINELANDS
  • escursione a Stellenbosch
  • visita di una cantina e degustazione dei vini tipici africani
  • escursione a Franschhoek e visita al centro del paese
  • pernottamento a Hermanus

Franschhoek_Winelands

–> Leggi qui la mia esperienza nelle Winelands! ^_^ <–

Quinto giorno: HERMANUS e via alla GARDEN ROUTE
  • mattina dedicata al Whale Watching dai vari punti di osservazione della città (da giugno/luglio a novembre)
  • sosta a Cape L’Agulhas
  • pernottamento a Knysna

Hermanus_balene

Sesto giorno: KNYSNA
  • Featherbed Reserve
  • Thesen Island
  • Heads
  • Waterfront

Knysna_Heads Garden Route

Settimo giorno: TSITSIKAMMA NATIONAL PARK
  • sosta a Plettenberg Bay
  • arrivo allo Tsitsikamma National Park e visita del Parco con percorso dello Storm River Bridge
  • pernottamento in località Addo

Tsitsikamma _Storms River Bridge

Ottavo giorno: ADDO ELEPHANT NATIONAL PARK

 Addo Elephant National Park 1

 Addo Elephant National Park 2

Nono giorno: PORT ELIZABETH
  • giornata dedicata a qualche escursione in zona o ripartenza per altra destinazione. L’aeroporto di Port Elizabeth collega bene diverse località.

Nove giorni sono il minimo indispensabile per poter compiere questo percorso e per avere un assaggio della Garden Route.

Noi ci siamo persi alcune località come Mossel Bay o altre attività interessanti con base le città che avevamo scelto. Nei dintorni di Knysna, per esempio, ci sarebbero tantissime riserve da visitare.

Inoltre, pianificate i vostri spostamenti calcolando di viaggiare quanto più possibile di giorno: noi alcuni tratti li abbiamo fatti in serata e ci siamo persi un pezzetto di spettacolo! 😉

Bene, come prevedibile mi è tornato il mal d’Africa, per cui vado a guardarmi un po’ di foto…ciauz! 🙂

La valigia di Cassandra

About La valigia di Cassandra

Scrivo e custodisco diari segreti da quando frequentavo le scuole elementari. Confidarmi, raccontare, ripercorrere i momenti più significativi della mia vita attraverso le parole, è donare le ali alla mia anima. La valigia di Cassandra è la mia naturale evoluzione 2.0, anche se ancora oggi annoto i miei pensieri su un foglio di carta...

14 commenti

  1. Pingback:Tre giorni a Cape Town | La valigia di Cassandra

  2. Pingback:Stellenbosch & le Winelands | La valigia di Cassandra

  3. Prima di metterci piede, pensavo che il “Mal d’Africa” fosse una romantica sciocchezza. Sono passati quasi 10 anni dal mio ultimo viaggio in Africa, il solo pensiero mi trasporta l’odore d’ ebano ed il caldo umido sulla pelle e l’emozione che mi penetra al solo nominarla mi appaga; strano come la gioia e la malinconia, la rabbia e la felicità possano coesistere in un unico brivido chiamato Africa! MDV

  4. Pingback:Una sosta allo Tsitsikamma National Park – La valigia di Cassandra

  5. Pingback:Il sorriso dei bambini africani – La valigia di Cassandra

  6. Pingback:Che meraviglia i Waterfront! – La valigia di Cassandra

  7. Pingback:Quando ho incontrato Babbo Natale… – La valigia di Cassandra

  8. Pingback:Avvistamenti a Hermanus – La valigia di Cassandra

  9. Pingback:Come scegliere il proprio viaggio di nozze – La valigia di Cassandra

  10. Pingback:I #Postiche – La valigia di Cassandra

  11. Pingback:Le #ViaggioSventure: persi sulla Garden Route! – La valigia di Cassandra

  12. Pingback:Modalità di viaggio: Fly&Drive – La valigia di Cassandra

  13. Pingback:Le isole Borromee e il lago Maggiore – La valigia di Cassandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *