Continuano gli hashtag: ecco #dimmicosaleggi

Se da sempre le famose “catene di Sant’Antonio” fossero state hashtag da seguire, avremmo avuto di sicuro più amicizie interessanti da coltivare e maggiori spunti di conversazione intelligenti.

Invece per anni abbiamo impastato farine andate a male e ricopiato pagine e pagine di quaderni…

…ma questa è un’altra storia!

Oggi vi scrivo per segnalarvi che su Trippando è stato pubblicato un altro mio post, che ho scritto per partecipare all’idea di #dimmicosaleggi, una serie di articoli dedicati alla lettura e più in particolare alla lista dei 10 libri che ciascuno di noi porterebbe in cabane, nel caso si dovesse fuggire lì per 6 mesi! 😉

Il mio post lo potete trovare qui e naturalmente non potevano mancare i miei autori preferiti, insieme a piacevoli scoperte, a cui mi dedicherei volentieri.

Non vi svelo nulla, ma vi invito a sbirciare oltre alla mia, anche la lista di Silvia e quella di Roberta, autrice del Blog Turisti per Sbaglio, che ha lanciato l’idea.

Intanto, vi lascio un pezzetto un po’ sbiadito della libreria di casa mia. Questi li ho già letti tutti, si attendono nuovi arrivi… 🙂

Libreria

La valigia di Cassandra

About La valigia di Cassandra

Scrivo e custodisco diari segreti da quando frequentavo le scuole elementari. Confidarmi, raccontare, ripercorrere i momenti più significativi della mia vita attraverso le parole, è donare le ali alla mia anima. La valigia di Cassandra è la mia naturale evoluzione 2.0, anche se ancora oggi annoto i miei pensieri su un foglio di carta...

2 commenti

  1. Pingback:Libri e viaggi: questo matrimonio s’ha da fare! – La valigia di Cassandra

  2. Pingback:Libri e viaggi: il mio questionario di Proust – La valigia di Cassandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *