Sagra della castagna di Montella

Lo scorso anno, più o meno di questo periodo, partecipai al progetto #Insiders di Trippando, raccontando le sagre autunnali più famose della mia regione. Quest’anno, ho partecipato alla sagra! 😛

Domenica scorsa, infatti, insieme agli amici e compagni di avventura, io e Aramis siamo stati alla Sagra della Castagna di Montella che, se posso permettermi, è LA sagra!

Sagra della castagna di Montella 1

Ph by Me

Si tiene ogni anno, proprio per celebrare il famoso prodotto IGP e si svolge solitamente il primo weekend del mese di novembre. Purtroppo, per quest’anno non ci sarà un’altra occasione per visitarla, ma voglio raccontarvela ugualmente perché credo che il paesino di Montella (in provincia di Avellino), con i suoi vicoletti, le sue botteghe e tutte le cose buone da mangiare, meriti una visita indipendentemente dalla sagra, soprattutto in questo periodo.

Sagra della castagna di Montella 8

Ph by Me

Già quest’estate, sempre con gli stessi amici di forchetta, avevo girato i paesi vicini alla ricerca dei sapori tipici, ma quando domenica sono arrivata a Montella, non ho avuto parole!

Innanzitutto, un’organizzazione perfetta per le strade e per i parcheggi, con il servizio navetta per quelli collocati fuori dal centro (noi siamo stati fortunati e abbiamo parcheggiato a pochi passi dalla piazza, al costo di 3 euro per tutta la giornata).

Poi, l’intera città completamente riversata per le strade, insieme a centinaia di persone che – come noi – avevano fatto anche tantissimi chilometri pur di esserci, in un clima di festa raggiante, nonostante il maltempo.

Sagra della castagna di Montella 2

Ph by Me

A prima vista, questo fiume di persone può senz’altro spaventare, ma posso assicurarvi che si cammina scorrevolmente e che, anzi, la folla impone un ritmo lento e riposato, che consente di non perdere neanche uno stand.

Sagra della castagna di Montella 9

Ph by Me

E sì! Perché qui non parliamo delle cose che ho visto nelle altre fiere, ovvero un unico punto ristoro, solitamente nel cortile parrocchiale, con pochissima scelta, ma di centinaia di stand con prodotti tipici e oggetti di artigianato.

I nostri occhi non potevano credere a quella visione!!!

Castagne, formaggi, salumi, carne arrostita…yuhmm…ne sento ancora il profumo!

Sagra della castagna di Montella 3

Ph by Me

Sagra della castagna di Montella 4

Ph by Me

Noi abbiamo passeggiato un po’ prima di scegliere cosa assaggiare, optando poi per un menù completo offerto a una cifra più che ragionevole (10 euro!), che comprendeva: zuppa di castagne e fagioli o pasta fresca con funghi porcini, salsicce con pane e contorno, dolce e vino, il tutto servito molto caldo e rapidamente.

Sagra della castagna di Montella 5

Selfie!

Vi dico la verità però: per quattro come noi, nonostante fosse tutto ottimo, alla sagra della castagna di Montella non poteva bastare!!!! 😛

Dopo pranzo abbiamo ripreso la nostra camminata, inoltrandoci nei vicoletti dove chiunque avesse un buco, ne ha creato un’attività, e abbiamo assaggiato naturalmente altre specialità: il classico e imperdibile “cuoppo” di castagne, il caciocavallo impiccato e dolcetti vari! ^_^

Sagra della castagna di Montella 6

Ph by Me

Sagra della castagna di Montella 7

Ph by Me

La giornata è volata e noi sembravamo bambini al luna park.

Sarà stata l’ottima compagnia, o sarà stato il profumo di autunno nell’aria, fatto sta che la sagra della castagna di Montella è un appuntamento imperdibile e io vi consiglio di segnarlo già in calendario per il prossimo anno!

Sagra della castagna di Montella 8

Buon appetito a tutti! 😉

La valigia di Cassandra

About La valigia di Cassandra

Scrivo e custodisco diari segreti da quando frequentavo le scuole elementari. Confidarmi, raccontare, ripercorrere i momenti più significativi della mia vita attraverso le parole, è donare le ali alla mia anima. La valigia di Cassandra è la mia naturale evoluzione 2.0, anche se ancora oggi annoto i miei pensieri su un foglio di carta...

3 commenti

  1. Dalle facce soddisfatte direi che la foto è stata scattata dopo le cibarie vero? 😛
    Che delizia, è arrivato il profumo delle caldarroste fino a qui! Conosco Montella solo di nome non ci sono mai arrivata, immagino che sia un borghetto carino: è molto in alto? Bellissime le sedie appese *_*

  2. Pingback:100 Montaditos...che si mangia? – La valigia di Cassandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *